fbpx

15 anni di Google Maps

15anniGoogleMaps

Per festeggiare i suoi primi 15 anni Google Maps si rinnova! Nuova veste grafica e 5 nuove sezioni, facilmente accessibili e rivolte alle necessità degli utenti.
Google Maps ha circa un miliardo di utenti attivi ogni mese ed è sicuramente un servizio che ha cambiato la nostra vita ed è diventato imprescindibile.
Ma è davvero tutto solo positivo? L’artista tedesco Simon Weckert con la sua recentissima installazione, Google Maps Hacks, non la pensa proprio così.

Le novità di Google Maps

Il video di presentazione delle novità di Google Maps

Nel 2005 abbiamo deciso di mappare il mondo. Da allora abbiamo ridefinito ciò che una mappa può fare: da quando era solo un aiuto per spostarci facilmente da un punto A a un punto B, per arrivare ad oggi, in cui ci aiuta ad esplorare e a fare. Festeggiamo il nostro 15° compleanno insieme a più di un miliardo di persone che usano Google Maps per osservare ed esplorare il mondo, presentandovi un nuovo look e tanti aggiornamenti risultato dei feedback e dei commenti che abbiamo ricevuto da voi.”

Così Google Maps annuncia le novità, che sicuramente tutti avrete visto sui vostri telefoni, sia Android che iOS. È stata realizzata una nuova veste grafica unita a cinque nuove sezioni: Esplora, Tragitto, Salvati, Contributi e Aggiornamenti.

  • Esplora: esplora i dintorni per trovare dove mangiare, luoghi d’interesse o attrazioni. Informazioni, valutazioni e recensioni vi aiuteranno a scegliere.
  • Tragitto: se ogni giorno fate uno stesso percorso, impostatelo in questo sezione e l’app vi suggerirei il percorso ottimale con informazioni in tempo reale.
  • Salvati: chi non ha mai salvato un luogo su Google Maps?!? Questa nuova sezione vi aiuterà ad organizzarli al meglio, per programmare i vostri viaggi, farvi ispirare e dare i vostri consigli sui luoghi visitati.
  • Contributi: perché l’app sia sempre aggiornata sono indispensabili i contributi degli utenti. Da questa sezione potrete condividere recensioni, ma anche informazioni o segnalare, ad esempio, luoghi mancanti, diventando utili anche agli altri utenti.
  • Aggiornamenti: un feed con i luoghi di tenenza che potrete scoprire, salvare o condividere ma con i quali potrete anche chattare direttamente.

Per tutte le informazioni dettagliate, date un’occhiata al Blog di Google

Simon Wecker inganna Google Maps

Simon Wecker all’opera

In questi giorni l’opera dell’artista tedesco è rimbalzata ovunque, basti pensare che il suo video (quello che vede qui sopra) ha più di 3 milioni di visualizzazioni!
Ma in cosa consiste la sua installazione interattiva?
Weckert ha creato una coda virtuale grazie ad un carrellino con 99 smartphone al suo interno, che ha trascinato per le strade di Berlino. Tutti i telefoni avevano il localizzatole gps acceso e hanno fatto credere a Google Maps che in quelle strade ci fosse un vero e proprio ingorgoma le strade in realtà erano vuote!

E cosa voleva dimostrare?
L’artista si è posto delle domande rispetto all’influenza che le mappe di Google hanno sulla vita di ognuno di noi e sulla comunità.
Queste mappe determinano il comportamento, le opinioni e le abitudini delle persone, esercitando un potere e controllando la loro conoscenza?” si è domandato.

E voi che ne pensate? Vedete solo il lato utile e positivo di quest’app o Weckert vi ha fatto riflettere?

Related Posts
Comment

Leave Your Comment

*

*