fbpx

Europeana Beacon, sostieni la campagna

europeana beacon app ios

Sono iniziati i 40 giorni per finanziare il progetto Europeana Beacon.

Il progetto di Oimmei, dopo essere stato selezionato a Manchester dalla piattaforma di crowdfunding Goteo per rientrare nel programma di co-finanziamento sponsorizzato da UNIA (Universidad Internacional de Andalucía), e dopo aver passato 2 ulteriori selezioni, Europeana Beacon è rientrato fra i 5 progetti selezionati per questo programma.

Perché Europeana Beacon è piaciuto così tanto?

Il progetto rivoluziona la visone del turista di conoscere i luoghi che visita. Se il progetto verrà finanziato, gli utenti che lo useranno potranno passeggiare per le città e essere avvertiti dal proprio smartphone quando qualcosa di interessante è vicino, permettendo alle persone di scoprire nuovi luoghi in modo nuovo. Ma non solo, gli utenti potranno leggere e ascoltare informazioni, guardare immagini e video, per ogni luogo che scoprono. Inoltre c’è anche l’intenzione di far scoprire le città in modo ludico, con sfide con altre persone tramite cacce al tesoro, scoprendo i luoghi indizio dopo indizio, quiz sui luoghi effettivamente visitati, oppure seguire i percorsi che i curatori hanno disegnato per loro.

In questi 40 giorni la sfida è raccogliere almeno 8.000 euro per sviluppare la base del progetto, ed ogni donazione effettuata riceverà una ricompensa adeguata. Le ricompense sono state pensate sia per chi ama viaggiare (dai singoli ringraziamenti, a T-Shirt, Borse da viaggio ed esperienze dal vivo) sia per enti e comuni che con un investimento un più importante potranno diventare sponsor o partner ufficiali del progetto, con possibilità di essere visibili da subito all’interno dell’App che verrà sviluppata.

La campagna ora ha bisogno di persone che credono nel progetto, e per questo Oimmei cerca anche il tuo aiuto per poter trasformare il progetto in realtà!

Link al progetto su goteo : http://goteo.org/project/europeana-beacon

Link al sito: www.europeanabeacon.com

Oimmei, e un pò di Livorno, nel paese del Sol Levante!

oimmei giappone evento

Breaking News! Oimmei sbarca in Giappone! La National Diet Library (la biblioteca ufficiale del governo giapponese, l’unica biblioteca nazionale del paese), pubblicherà nel numero di maggio della sua rivista un articolo sull’App che abbiamo portato a Manchester, Europeana Beacon, in cui spiegheranno il nostro progetto e come utilizzare al meglio i famosi Open Data. Il nostro prototipo è ambientato a Livorno, quindi possiamo dire che un pezzetto di Livorno avrà visibilità nella terra del sushi e del sashimi!

A maggio ulteriori notizie!!

Link: National Diet Library

Future Everything 2015, il diario

Europeana app mobile ios

Siamo tornati dal Future Everything di Manchester dove abbiamo incontrato un sacco di persone stimolanti. Non abbiamo vinto il primo premio, ma aver conosciuto Enric Senabre Hidalgo (CEO di Goteo) che ha scelto il nostro progetto come caso di studio per il crowdfunding è stato il massimo!

Tutto è iniziato il giovedì mattina, quando abbiamo conosciuto i nostri “avversari” tra cui il gigante olandese Lars, che è stato sicuramente il più alla mano e con una parlantina inarrestabile! Arrivati in un co-working abbiamo partecipato ad un micro-workshop per la costruzione di un progetto crowdfunding, lavorando spalla a spalla con Milena Popova di Europeana e dopo questo lavoro di 40 minuti, abbiamo parlato per la prima volta del nostro progetto di fronte a una platea internazionale.

 

pitch

 

Il pomeriggio, appena arrivati alla Town Hall, siamo stati indirizzati verso Enric: conosceva già il progetto, glielo abbiamo presentato in dettaglio e dopo averci fatto un workshop dedicato, facendoci studiare anche progetti che sono stati finanziati grazie a Goteo, ha usato Europeana Beacon come esempio di progetto su cui costruire il crowdfunding! C’è stato un bel brain storming e molti partecipanti si sono innamorati del progetto. Abbiamo finito la giornata con nuove amicizie e nuove idee per portarlo avanti, cambiando notevolmente la nostra visione commerciale!

Goteo

 

“Buongiorno. Siamo quelli di ieri…” è stato il nostro tormentone nella preparazione del pitch: nessuno aveva idea di come affrontarlo! Invece è stato molto semplice anche se l’emozione era alta, ma anche l’adrenalina!

Poi la noia totale: ora “Ora arrivano i giornalisti per le interviste!”, “Cinque minuti e i giornalisti vengono!”, “Salve sono uno dei giornalisti, stiamo finendo un’altra intervista e arriviamo”, “Ragazzi, i giornalisti sono dovuti andare via!” 4 ore di attesa, usata comunque per fare due chiacchiere con gli altri partecipanti. Poi ci hanno ci chiamato per andare dalla giuria, un incontro che doveva durare 20 minuti, ma che invece è durato 35 minuti! Poi finalmente liberi!!!

Board

 

15 minuti di albergo, poi a piedi verso il Royal Northern College of Music dove c’è stata la premiazione. Un birrino artigianale al Thiristy Scholar e poi in mezzo alla festa! Alla premiazione eravamo tutti emozionati, forse ci credevamo un po’, ma avendo sentito le presentazioni di tutti ci siamo resi conto che la concorrenza era comunque di alto livello: ci è piaciuto molto il progetto francese di Plume Labs sul monitoraggio atmosferico delle grandi città, Allryder per ottimizzare gli spostamenti con i mezzi pubblici (progetto inapplicabile a Livorno!) e ci è restato simpatico anche il progetto Bileit per la vendita last minuti di biglietti teatrali, forse anche perché uno di noi a caso è anche il direttore artistico di una compagnia teatrale in città. Ma quando hanno annunciato che il progetto vincitore era GoOV di Lars siamo stati contenti! Il suo progetto dedicato alla mobilità su mezzi pubblici per persone con disturbi mentali, inizialmente ci rendeva molto perplessi (per la serie “Uno smartphone in mano ad un malato di mente dura quanto i gatti sull’Aurelia!”), ma parlando con Lars che ci ha spiegato esattamente di cosa si tratta e come funziona, ne siamo rimasti profondamente affascinati per l’importanza sociale che ha, per i risultati già ottenuti (l’84% dei soggetti che lo sta testando è passato ad usare solo mezzi pubblici), e per la grande dedizione che ha per questo progetto!

OimmeiTeam

 

Torniamo quindi a casa con una grande esperienza e con nuove amicizie, come Lars, le ragazze che hanno partecipato al brain storming: Hellen, Geraldine ed Ina che hanno vinto uno dei premi di Europeana Creative, poi Enric e Anne Marie di Goteo e infine abbiamo ritrovato Milena e James di Europeana, che credono molto nel nostro progetto.

Rientrati a Livorno abbiamo finito il trasloco nel nuovo ufficio e da oggi abbiamo ripreso a pieno ritmo le nostre attività!

Europeana Beacon App

europeana beacon app ios smart tourism

Eccoci! Questo è il nostro nuovo prototipo per il Future Everything Festival di Manchester, grazie a Europeana e Apps4Europe per questa opportunità.

Qualche parola riguardo all’App:

Europeana Beacon combina la potenza degli Europeana Open Data con la tecnologia di ultima generazione, iBeacon.
Gli utenti possono passeggiare per la città e essere avvisati dal telefono quando qualcosa di interessante è nei paraggi, permettendo alle persone di scoprire nuovi posti in un nuovo modo. Gli utenti posso leggere o ascoltare le guide su ogni punto a cui si avvicinano, avendo la possibilità allo stesso modo di guardare video ed immagini. Possono sfidare altri utenti in una caccia al tesoro e scoprire tutti gli indizi o seguire il percorso che il curatore ha creato per loro.
Il curatore inoltre può accedere a tutti i tipi di statistica e sapere come quanto ogni punto di interesse è stato visitato.”

Questo è il link al sito.
http://www.europeanabeacon.com

Vincitori di Apps4Europe Awards

apps for europe

I nostri ultimi sforzi informatici sono stati lautamente ripagati. Grazie a Hyperborea S.r.l. & Europeana ed a tutti quelli che hanno organizzato #hackforpisa! Abbiamo recentemente partecipato all’evento Hack4Pisa, un “hackaton” di due giorni ospitato dal Polo Tecnologico di Navacchio (Pisa). Lo scopo era quello di creare progetti o idee atte a trasformare l’utilizzo di contenuti culturali in valori economici e sociali. In poche parole, il contest voleva i partecipanti impegnati nel formulare idee e/o progettare flussi applicativi e prototipi che attingessero dall’enorme database messo a disposizione da Europeana per mezzo delle Europeana Public API messe a disposizione degli sviluppatori.
Da subito si e’ percepito un ambiente del tutto privo di competizione e molto accogliente, contrariamente al significato della parola “contest”. Hyperborea Srl ha organizzato tutto nei locali del Polo Tecnologico di Navacchio (Pisa). Un ambiente perfettamente privo di pressione, adatto alla concentrazione pro-risultati. E i risultati si sono visti, e sono stati piuttosto soddisfacenti!
Noi di Oimmei stavamo gia’ studiando, nel nostro reparto R&D, la tecnologia iBeacon(r), quando Matteo Lorenzini ci ha invitato a partecipare all’Hackaton.

Onestamente, in poche parole, riassumo come è andata:

Perchè non uniamo le due cose, iBeacon e l’Hackaton?

E così e’ venuta fuori l’idea. I temi portanti dell’Hackaton erano Cultura, Turismo e Gamification, e la tecnologia iBeacon si sposava perfettamente con simili tematiche, in effetti. Europeana Beacon App è riuscita infatti a riunire questi concetti in un’unica applicazione. Il  Mini-Sito è disponibile se siete abbastanza curiosi da cercare di capire di cosa si tratta. Siamo sicuri che ne rimarrete piacevolmente colpiti!
Vi aspettiamo quindi per l’evento che si terrà a fine Febbraio 2015 a Manchester (UK), il Future Everything 2015!

Europeana Beacon App – Il prototipo

Semplicemente sul tuo Smartphone, nelle tue mani quando ne hai bisogno. Scopri più a fondo il posto che stai visitando, sia che si parli di un museo famoso oppure una delle più rinomate piazze della città che stai visitando. Oppure, perchè no, la tanto attesa fiera campionaria che sei riuscito ad andare a visitare dopo aver pianificato tutto nell’ultimo anno! La tecnologia iBeacon ti aiuterà a capire dove ti trovi, illustrandoti i punti di interesse semplicemente passando nelle vicinanze, proprio quelli che non ti volevi perdere! Una mappa nelle tue mani, la magia di essere avvertito proprio quando ti ci avvicini! Contenuti multimediali, descrizioni, Audio guide e molto altro, proprio quando ne hai bisogno!

Guarda il video per vederla in azioneoimmei.com/europeana/europeana-beacon.html
Articoli su di noi e sull’App:
Startupper.it: http://bit.ly/Zkn93w
Polo Tencologico: http://bit.ly/1o58MMD
Apps4Europe: http://bit.ly/Zzj8c
EconomyUp: http://bit.ly/1xCQ3YJ
Libero.it: http://bit.ly/1vg4rIu
Pisa Informa: http://bit.ly/1tkdesK

placeit (1) placeit (2) placeit placeit (3)

Oimmei va all’Internet Festival, Tu vieni con Noi?

internet festival pisa

“Non si può fare a meno di Internet e delle nuove tecnologie, sarebbe fuori dal tempo. I servizi online aiutano a vivere meglio, accorciano tempi e spazi[…]”. Queste sono le parole di Vittorio Bugli, assessore ai sistemi informativi e alla partecipazione della Toscana, pronunciate nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’Internet Festival 2014 a Pisa, svoltasi qualche settimana fa a Milano.

Un festival che animerà la città della Torre Pendente dal 9 al 12 Ottobre 2014 e che, vanta tra le fila dei suoi organizzatori, Fondazione Sistema Toscana, Comune di Pisa, Registro.it, Università di Pisa, Sant’Anna e Scuola Normale Superiore con anche la Camera di Commercio e l’Istituto di informatica e telematica del Cnr e numerosi altri partner e media-partner.

La parola chiave che farà da guida per l’edizione del 2014, terza edizione di svolgimento, è Materia; ossia quell’insieme di massa che plasma tutti i soggetti presenti al Festival, siano studenti, docenti, sviluppatori, politici, startupper o semplici cittadini, i quali potranno ascoltare o proporre in prima persona attività o azioni di rilievo per la comunità.

Durante i 4 giorni saranno trattate 8 aree tematiche come il Cooperation Wanted, il Culture is Smarter, il Play the Game, il Design to Innovate, il Take the Money, il Go Green, il Make it good(s) o il Tutorial Tour, all’interno delle quali si dibatterà con personaggi di primo livello come Adriano Fabris, Alex Giordano, John Mpaliza, Derrick de Kerckhove e molti altri. Alcuni incontri ai quali sarà interessante partecipare sono sicuramente “La strada del coltan; il lato B della tecnologia” o “inPITCHati!, Speed dating con mentori e investitori” per futuri startupper o ancora “Etica dei Social Media”, “Gamification for better Business” o “Brand resilienti e trasformazione”. A questi se ne aggiungono tantissimi altri per arrivare a 250 eventi di ogni genere e sorta consultabili sul sito del festival.

Ponte di Mezzo IFOgni evento avrà una sua location definita e sarà libero o riservato. L’Internet Festival prevede un coinvolgimento diretto della città della ex Repubblica Marinara; infatti le location scelte sono il Ponte di Mezzo o la Loggia dei Banchi, il famoso Polo Fibonacci, la Stazione Leopolda, la Scuola Superiore Sant’Anna e la Scuola Normale Superiore in Piazza dei Cavalieri. Altri ambienti meno conosciuti sono il Bastione Sangallo al Giardino Scotto o la Libreria Ubik in via dei Garofani. Ogni luogo sarà raggiungibile con lo shuttle di Internet Festival in partenza dalla stazione ferroviaria ogni ora.

Quindi, caro lettore/lettrice, che tu sia uno studente o un docente, uno sviluppatore o un professionista, un giovane in cerca d’ispirazione o un semplice cittadino amante della curiosità 2.0, sei invitato a immergerti nel flusso di eventi internettiani che Pisa, in quei giorni, regalerà alle persone presenti.

Di seguito lascio i contatti per visitare il sito della 3° Edizione dell’Internet Festival e delle pagine sui principali social media.

http://www.internetfestival.it/

https://www.facebook.com/internetfestival

https://twitter.com/Internetfest

http://instagram.com/internetfest

https://plus.google.com/105365920491501341949/posts

http://www.pinterest.com/internetfest/

https://www.youtube.com/user/internetfestival

https://www.flickr.com/photos/internetfestivalpisa/

https://it.foursquare.com/internetfest

Images courtesy of Repubblica.it